i MIEI panni

CHI SONO (in 300 parole)

Mi chiamo Valeria e sono nata in una fredda sera di inverno torinese che i fantastici seventies si esprimevano nella loro migliore forma.

TorinoSeventies2

Un Natale di dieci anni dopo ricevetti in regalo la tanto desiderata Maglieria Magica e da quel giorno la vita mia e soprattutto quella delle mie Barbie cambiò radicalmente: se prima banali cloni delle migliaia di super-stangone riposte negli scaffali dei supermercati, dall’arrivo della maglieria acquisirono il privilegio di possedere una identità distinta dalla massa.
Passarono gli anni, il muro di Berlino crollò, i paninari scomparvero, arrivarono i cyberpunk e i grunge, venne il tempo in cui Internet mise in connessione i primi computer in Italia e io entrai in Università.
Scelsi Psicologia i cui arcani meccanismi mi appassionavano.
Gli anni del lavoro da dipendente mi han vista impegnata come specialista nella progettazione della formazione aziendale. Ma non ho mai smesso di comprare stoffe ai mercatini e di accatastarle negli armadi in attesa del degno utilizzo.
Quando la spinta creativa fa capolino nelle ore notturne, tiro fuori una stoffa e la trasformo.
Un giorno ho preso un cotone azzurro e ho tagliato il fiocco-nascita del mio bimbo.
Le due maternità hanno coinciso con la scelta della libera professione. Ho approfondito strategie come il coaching e la scrittura di sé e tematiche relative alla comunicazione digitale, ho elaborato la tras-Formazione, la formazione per il cambiamento, e sono diventata una mamma-blogger!
La psicologia verso cui rivolgo il mio interesse oggi ha a che fare con il benessere dell’individuo a partire dai primi istanti di vita (perché chi ben incomincia è a metà dell’opera…di sé) fino all’età adulta, pensando che esso passi soprattutto attraverso la libera espressione della propria individualità.
Anche per questo, un giorno, ho tirato fuori una stoffa e ho “tagliato” il mio abito da psicologa della moda.

psicologiaSociale

CHI SONO (in 100 parole)

Sono specializzata in psicologia sociale, quindi mi occupo di individui all’interno di gruppi, cioè mi interesso di relazioni. E sono convinta che cattive relazioni generino malessere nell’individuo. Perciò ho diretto il mio interesse e il focus dei miei interventi a migliorare le relazioni attraverso la libera espressione individuale (gestione del conflitto, comunicazione efficace, riconoscimento dei propri bisogni e obiettivi, gestione efficace del tempo…) al lavoro, in famiglia, ma anche in connessione a fenomeni sociali come la comunicazione digitale e la moda. Interesse, quest’ultimo, che unito alla mia passione per l’handmade, mi ha diretto verso il nuovo orizzonte della Psicologia della moda.

CHI SONO (in 4 parole)

Psicologa, mamma, creativa e blogger.

ImieiPanni4

(…ma davvero stai contanto le parole del primo paragrafo? 🙂 )

I commenti sono chiusi